Allan Guthrie - Dietro le sbarre

Ho avuto il piacere di conoscere Allan Guthrie durante uno sugar tour che si è svolto questo maggio, al quale partecipava anche Victor Gischler. Sono stata felicissima di rivedere Victor e di scoprire anche Allan, che non conoscevo per nulla e che anzi mi aveva talmente incuriosita che l'ho quasi scambiato per Palahniuk! All'incontro, svoltosi alla libreria Lovat di Villorba, in provincia di Treviso, c'erano anche Matteo Strukul, direttore della collana Revolver di BD dedicata al noir e Marco Piva Dittrich, il traduttore. Li saluto tutti, per l'ottimo lavoro che portano avanti con passione! 

Dietro le sbarre è dunque il mio primo romanzo di Allan Guthrie, che vede come protagonista Nick, un giovane ragazzo che lavora come secondino in un carcere. Nick non se la passa tanto bene con i colleghi, ha una fidanzata molto più grande di lui con la quale va e non va d'accordo e una bellissima bambina.
Oltre alle pressioni dei colleghi, Nick deve subire l'astio dei carcerati, fino a quando uno di loro non decide di usarlo per portare droga all'interno della struttura. Nick non ne vuole proprio sapere, ma quando uno sconosciuto comincia a dar fastidio alla moglie e alla figlia non gli resta altro che accettare...



Comincia così una vicenda incalzante, dove Nick si farà sempre più prendere la mano e le sue riflessioni abbracceranno realtà e sogno, facendosi crudeltà e condizionamento, lasciando fuoriuscire le fragilità di un ragazzo che deve essere un uomo, di un rapporto d'amore in lento declino, di un'insofferenza profonda che sfocia in follia ed incapacità, in una fine che non è che un nuovo inizio...

Una bellissima scrittura coinvolgente, con tratti di sensibilità profonda e pacatezza, alternati a durezza ma sempre riflessiva, che coinvolge inevitabilmente fino alla fine... sempre se una fine c'è. 




1 commenti:

Jennaro ha detto...

E' nelle librerie che si fanno i migliori incontri...

:-)

Posta un commento

Delicious Save this on Delicious

Nota

Questo blog rappresenta una raccolta di opinioni personali e pertanto soggettive. Le foto delle copertine sono tutte tratte da web.